Idropulsore dentale per una corretta igiene orale

L’idropulsore dentale per una corretta igiene orale

Dopo aver mangiato, la pulizia dentale diminuisce vertiginosamente e in quel momento combattere i residui di cibo è fondamentale. Per farlo lo spazzolino e il dentifricio non bastano. Fortunatamente per i più pigri è molto importante ricorrere a differenti rimedi, che da alcuni anni a questa parte hanno sbancato il mercato dell’igiene orale. A tal proposito, nuovi dispositivi per l’igiene orale sono in commercio e somigliano sempre più agli strumenti utilizzati dai dentisti professionisti. Tra questi il dispositivo che ha riscosso maggiore successo è l’idropulsore. Ma la domanda più comune sull’idropulsore quando si parla di igiene orale è: l’idropulsore dentale sostituisce o va ad affiancare il filo interdentale? Ė un suo rivale o un suo fedele alleato?

Partiamo col definire l’IDROPULSORE

:L’idropulsore dentale o doccia orale è un apparecchio che spruzza getti d’acqua con pressione e frequenza regolabile. La sua funzione principale è quella di produrre un getto d’acqua di piccolissime dimensioni, in grado di detergere i piccoli spazi tra i denti. Esso viene sempre adoperato, ma in particolar modo è indicato quando l’igiene dentale con lo spazzolino e il filo interdentale è più difficoltosa per la presenza di apparecchiature ortodontiche o di protesi fisse.

L’irrigatore orale è un dispositivo che già da anni è utilizzato in ambito professionale, ed è per questo che stabilire quale sia l’idropulsore migliore e quale il peggiore non è molto semplice.

I primi modelli di idropulsori sul mercato provocavano il sanguinamento delle gengive, ma con gli idropulsori di ultima generazione è stata aggiunta la possibilità di massaggiare le gengive attraverso un getto d’acqua meno forte (uno spruzzo particellare), che massaggia le gengive e tutta la cavità orale.

Quelli che a noi interessano maggiormente sono gli idropulsori ideali per l’igiene orale domestica e in viaggio (anche se non molti lo permettono). Infatti, di solito il problema principale è che nonostante le grandi prestazioni della linea di prodotti in commercio, essi sono limitati a favorire una igiene orale domestica, che diviene difficile compiere fuori casa, al lavoro e in viaggio.

Le caratteristiche principali da valutare al momento dell’acquisto di un idropulsore sono:

  • Efficacia
  • Praticità d’uso
  • Trasportabilità in viaggio
  • Rapporto qualità/prezzo
  • Possibilità di acquisto ricambi/accessori

Tra i modelli in commercio, oltre ai classici Waterpik, Oral B, ecc…, mi sento di consigliarvi, l’innovativo idropulsore SoWash, che è collegabile direttamente al rubinetto, ed è allo stesso tempo ecofriendly (non utilizzando energia elettrica). SoWash basa la sua esclusività principalmente sullo sfruttare della potenza del getto d’acqua, che fuoriesce direttamente dal rubinetto. Sono gli stessi utilizzatori a consigliare Sowash per il suo ottimo rapporto qualità prezzo, per la sua qualità e la sua efficacia.
Di seguito alcuni dei pareri favorevoli:

“Strumento validissimo, il getto è sufficiente a rimuovere ogni residuo di cibo senza danneggiare le gengive. Il getto è efficace e attraversa gli spazi interdentali con un buon effetto doccia sull’apparato gengivale. Perfetta la funzione della valvola, che garantisce un getto uniforme. Consigliatissimo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

MENU